Assicurazione moto d’epoca: come funziona e quanto costa

Le moto d’epoca non vanno confuse con le moto storiche, infatti a differenze di quest’ultime non possono circolare normalmente su strada ma soltanto partecipare ai raduni e alle manifestazioni di settore. Le assicurazioni per le moto d’epoca sono polizze assicurative piuttosto economiche, soprattutto nella formula base che prevede la sola copertura per la Responsabilità Civile. Ovviamente è possibile aggiungere delle garanzie accessorie, che proteggono contro il furto e l’incendio, oppure che offrono tutela nelle controversie legali e rimborsi per gli infortuni del conducente. Scopriamo quindi come funzionano le assicurazioni per le moto d’epoca, come iscrivere i mezzi nei registri dell’FMI e quali sono le compagnie assicurative che offrono queste polizze.

Moto storiche e moto d’epoca: quali sono le differenze

Prima di capire come funziona l’assicurazione per le moto d’epoca è importante conoscere la differenza tra una moto storica e una moto d’epoca. Infatti spesso queste due diciture vengono confuse, ma è fondamentale evitare questo errore perché come vedremo i vantaggi assicurativi sono completamente differenti. Le moto d’epoca sono dei mezzi decisamente speciali, esclusivi dall’obbligatorietà dell’inserimento all’interno del PRA, il Pubblico Registro Automobilistico.

Questi mezzi invece devono essere registrati negli archivi del DDT, ovvero del Dipartimento per i Traporti Terrestri e successivamente essere inseriti nei registri dell’FMI. Ciò perché le moto d’epoca non possono circolare su strada, ma essere utilizzate solo ed esclusivamente nei raduni e nelle manifestazioni. Al contrario vengono indicate come moto storiche tutte le due ruote prodotte da più di 20 anni, che quindi devono essere regolarmente iscritte al PRA e possono circolare senza limitazioni sulle normali arterie stradali.

Assicurazione moto d’epoca: cos’è e come funziona

Come abbiamo appena visto le moto d’epoca non possono circolare su strada, quindi non hanno bisogno di una normale polizza assicurativa perché il loro utilizzo è limitato alle manifestazioni e ai raduni. Solitamente le coperture assicurative per moto d’epoca sono caratterizzate da una classe Bonus Malus fissa, che permette di assicurare il mezzo in una formula base. Ovviamente è possibile aggiungere delle garanzie accessorie, come la furto e incendio, la tutela legale o la copertura contro gli infortuni del conducente.

Queste coperture però sono necessarie soltanto se si partecipa regolarmente ai raduni e alle manifestazioni, mentre se la moto d’epoca rimane semplicemente parcheggiata in garage conviene limitarsi alla polizza base di RC Moto. Nel caso invece di partecipazioni fisse agli eventi di settore, è importante verificare le coperture offerte dalla propria assicurazione, perché in alcuni casi non sono previste assicurazioni per le gare e le competizioni sportive, ma soltanto per la presenza del mezzo alla manifestazione.

Come iscrivere una moto d’epoca al registro FMI

Per poter beneficiare dei vantaggi concessi alle moto d’epoca è necessario iscrivere il mezzo nei registri dell’FMI, Registro Storico Nazionale, ottenendo il certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica. Per poter procedere la moto deve essere stata costruita da almeno 23 anni, risultare completamente originale in tutte le sue parti, essere in ottime condizioni e perfettamente mantenuta. Le moto d’epoca provviste di targa e libretto di circolazione possono effettuare la procedura d’iscrizione direttamente online, basta richiedere la tessera FMI presso qualsiasi Moto Club abilitato, reperire tutta la documentazione necessaria e seguire la procedura guidata sul sito ufficiale dell’FMI.

Invece i proprietari di moto d’epoca in possesso di questi requisiti, ma uscite dai registri del PRA, prima di effettuare la procedura d’iscrizione al FMI devono reperire una serie di documenti riguardanti l’attestazione della proprietà del veicolo, dell’impresa che ha eseguito i lavori di restauro e la conservazione del mezzo durante tutti questi anni. Infine i possessori di moto d’epoca non abilitate alla circolazione stradale, ma regolarmente impegnate in competizioni sportive di settore, devono seguire la procedura prevista per le Moto d’Epoca Sport, come specificato sempre sul sito dell’FMI.

Assicurazioni moto d’epoca: quanto costano

Il costo di una polizza per una moto d’epoca varia molto in base alla compagnia assicurativa, attestandosi in media intorno ai 200€ l’anno. Naturalmente il prezzo della sola RC Moto è decisamente inferiore a quello delle due ruote più recenti, inoltre molte società assicurative offrono sconti e pacchetti per chi assicura diversi veicoli d’epoca insieme. Invece le garanzie accessorie per la partecipazione agli eventi, oppure alle competizioni tra moto d’epoca, possono far lievitare il costo della polizza, ma si tratta di coperture indispensabili per essere ammessi a tali incontri. È importante ricordare che le assicurazioni per le moto d’epoca non prevedono la guida libera, quindi possono essere guidate soltanto dalle persone inserite nella polizza.

Le migliori assicurazioni per le moto d’epoca

Genialloyd

Il gruppo assicurativo Genialloyd offre agli appassionati delle due ruote la possibilità di sottoscrivere assicurazioni per le moto d’epoca, polizze completamente personalizzabili in base alle proprie esigenze. Per richiedere un preventivo, oppure per ricevere maggiori informazioni, è possibile utilizzare il software di calcolo online presente sul sito ufficiale di Genialloyd, altrimenti basta contattare la compagnia tramite il Servizio Clienti, al numero 02 2805 2854 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 20 e il sabato dalle 8,30 alle 14.

Helvetia

La compagnia assicurativa svizzera Helvetia offre assicurazioni per moto d’epoca, sia nella versione di base con la sola copertura per la Responsabilità Civile, che in quella completa per chi ha bisogno di movimentare il mezzo per partecipare agli eventi di settore. Quest’ultima polizza, oltre alla RC Moto, fornisce assistenza stradale 24 ore su 24, una copertura di tutela legale e contro gli infortuni accorsi al conducente del veicolo. Sul sito ufficiale della compagnia è possibile trovare l’agenzia più vicina, oppure basta contattare l’assicurazione tramite l’indirizzo di posta elettronica info@helvetia.it o al numero 02 53511.

ConTe.it

Su questa piattaforma si possono trovare tutte le polizze assicurative del gruppo internazionale Admiral, tra cui le assicurazioni online per le moto d’epoca. Si tratta di polizze particolarmente vantaggiose, che offrono una serie di coperture modulari in base alle proprie esigenze e al tipo di utilizzo del mezzo. Per richiedere maggiori informazioni basta contattare il Servizio Clienti, al numero 06 4523 4523 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 20 e il sabato dalle ore 9 alle 18, oppure utilizzare il servizio di calcolo online per ricevere un preventivo gratuito sulla polizza assicurativa per la propria moto d’epoca.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *