Assicurazione casa: come viene definito il capitale assicurato

L’assicurazione sulla casa è una polizza assicurativa che protegge il proprio immobile, chiunque si trovi al suo interno e tutto ciò che succede dentro l’abitazione, offrendo una protezione base o completa per un investimento importante come l’acquisto di una casa. Le compagnie assicurative offrono sia polizze casa di Responsabilità Civile che un’ampia scelta di garanzie accessorie, con le quali creare un’assicurazione sulla casa completamente personalizzata. Il costo del premio assicurativo dipende direttamente dalle coperture sottoscritte, ma anche dal capitale assicurato, ovvero dal valore di riferimento dell’immobile. Vediamo come questo viene calcolato e come funzionano le assicurazioni sulla casa.

Assicurazione sulla casa: cos’è e come funziona

Una polizza assicurativa sulla casa è un’assicurazione relativa a un’abitazione che, a seconda della tipologia sottoscritta, può offrire una copertura contro i danni materiali o fisici accorsi all’interno dell’immobile, oppure una protezione materiale e finanziaria dell’immobile. Ovviamente si tratta di un prodotto assicurativo multirischio, ovvero composto da una serie di moduli che insieme vanno a formare la copertura fornita dall’assicurazione.

Il premio della polizza casa non viene calcolato in base alla classe bonus malus di appartenenza, come nel caso della RC Auto, ma tenendo conto delle caratteristiche dell’immobile, della zona di residenza, del nucleo familiare, degli oggetti custoditi al suo interno, delle frequentazioni abitudinali e dell’eventuale presenza di animali domestici. Il premio assicurativo solitamente prevede il pagamento di un’unica quota annuale, ma in alcuni casi le compagnie assicurative permettono di rateizzare tale importo semestralmente o mensilmente.

L’assicurazione sulla casa non è obbligatoria, fatta eccezione nei casi in cui si acquista un immobile attraverso l’accensione di un mutuo bancario ipotecario. In questi casi le banche richiedono la sottoscrizione obbligatoria di una polizza sulla casa, che copra alcuni rischi legati all’abitazione tutelando l’investimento effettuato. Gli istituti di credito offrono spesso polizze convenzionate con l’istituto di credito, il cui costo viene inserito tra le spese del mutuo e ammortizzato durante tutta la durata del rimborso dello stesso.

Le coperture previste dalle polizze casa

Le assicurazioni sulla casa offrono in genere diversi tipi di coperture, tra le quali è possibile scegliere quelle più adatte alle proprie esigenze. La polizza base è la RC, ovvero la Responsabilità Civile, una copertura che tutela il proprietario dell’immobile contro i danni provocati o accorsi involontariamente alle cose e alle persone presenti all’interno della casa. Quindi se una persona si fa male accidentalmente dentro l’abitazione, l’assicurazione copre l’infortunio subito risarcendo il diretto interessato. Lo stesso vale per i danneggiamenti di oggetti.

Oltre alla copertura di base di tipo RC, le compagnie assicurative consentono di attivare una serie di garanzie accessorie, tra cui:

  • furto e incendio
  • catastrofi naturali
  • infortuni domestici
  • Kasko
  • infortuni agli animali domestici
  • incidenti provocati da animali domestici
  • protezione in caso di locazione dell’immobile
  • emergenze domestiche

Naturalmente le coperture aggiuntive incidono direttamente sul premio assicurativo, quindi conviene attivare soltanto quelle di cui si ha realmente bisogno, ovvero che possano portare un beneficio diretto in caso di incidente o dell’avvenimento di un evento straordinario. Ad esempio le coperture accessorie sono particolarmente importanti in presenza di personale di servizio, di animali domestici potenzialmente pericolosi, oppure se la zona di residenza è soggetta a condizioni climatiche avverse come alluvioni e inondazioni.

Capitale assicurato delle polizze casa: come viene calcolato?

Spesso quando si attiva una polizza assicurativa si sente nominare il capitale assicurato, senza però capire realmente di cosa si tratti. Il capitale assicurato è l’importo massimo per il quale l’assicurazione offre un rimborso, nel caso si verifichino le condizioni previste dal contratto per lo scatto della copertura assicurativa. Naturalmente ciò non significa che la compagnia risarcirà l’intero valore assicurato, ma soltanto le quote previste dai termini del servizio sottoscritto tra le parti. Di solito ogni voce della polizza è caratterizzata da una franchigia, un importo al di sotto del quale la copertura non si attiva e un massimale, un valore massimo di risarcimento.

Nelle assicurazioni sulla casa il capitale assicurato vien calcolato in base al valore catastale dell’abitazione, quindi risulta essere leggermente differente rispetto al valore commerciale dell’immobile. Perciò se si dovesse verificare un incendio che distruggesse l’intera abitazione, la compagnia assicurativa coprirebbe i danni subiti o il valore assicurato in base alle condizioni contrattuali, entro i massimali della polizza. Ovviamente a un capitale assicurato più elevato corrisponde anche un premio assicurativo di importo maggiore, quindi questo valore incide direttamente sul costo della polizza.

Quanto costa in media un’assicurazione sulla casa

Il costo dell’assicurazione sulla casa varia in base a diversi fattori, come il valore dell’immobile, la zona di residenza, il fattore di rischio, le statistiche sulla criminalità e i furti, i componenti del nucleo familiare e così via. In media in Italia il premio assicurativo per una polizza casa di Responsabilità Civile va dai 100 ai 200€ annui. A questo valore bisogna poi aggiungere eventuali coperture aggiuntive attivate, che possono incidere anche di molto sul costo finale dell’assicurazione sulla casa. Per risparmiare sull’assicurazione della casa basta utilizzare i siti di comparazione delle polizze, dove è possibile trovare le migliori offerte del momento e le promozioni previste dalle compagnie assicurative.

L’assicurazione sulla casa conviene?

Sottoscrivere una polizza sulla casa è sempre una scelta conveniente, visto che l’acquisto di un immobile è un investimento finanziariamente importante quindi è necessario proteggerlo. Il costo della polizza può essere facilmente ammortizzato nelle spese annuali di mantenimento dell’abitazione, ma permette di tutelarsi contro eventi spiacevoli come i furti, le rapine, gli scoppi, i guasti, gli incendi, gli incidenti e molte altre situazioni ancora, comprese quelle di emergenza. Tuttavia prima di sottoscrivere una polizza casa è consigliabile leggere attentamente le clausole del contratto, valutando nel dettaglio i massimali, le franchigie e tutte le altri voci dell’assicurazione sulla casa.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *